Il caso mediatico di Astrazeneca (o Vaxzevria)

Dopo poco più di un anno di pandemia siamo riusciti ad ottenere l’immissione in commercio di 3 vaccini: Pfizer-Biontech e Moderna, entrambi sviluppati negli Stati Uniti ed Astrazeneca (recentemente nominato Vaxzevria), sviluppato nel Regno Unito. Sappiamo che a breve potrebbe esserci la somministrazione di un altro vaccino, il Johnson&Johnson, per ora somministrato solo negli StatiContinua a leggere “Il caso mediatico di Astrazeneca (o Vaxzevria)”

Walter Biot e Edward Snowden, storie di spie a confronto

È del 30 marzo 2021 la notizia dell’arresto di Walter Biot, ufficiale della Marina militare italiana, colto in flagrante mentre scambiava documenti riservati con un militare impiegato presso l’ambasciata russa. L’accusa per lui è di spionaggio e rivelazione di segreto. I dettagli del caso Biot Biot, impiegato presso il Terzo Reparto dello Stato Maggiore dellaContinua a leggere “Walter Biot e Edward Snowden, storie di spie a confronto”

LA NASCITA DEL MITO DI GARIBALDI

Era il 1848 quando la nave levò l’ancora e le vele si sciolsero al vento. La buona stella che sempre aveva seguito fin lì l’Eroe, questa volta puntava più lucente che mai verso l’amata patria.
Nonostante gli anni di lontananza e le mille avventure, mai l’uomo aveva dimenticato il suo amore e la speranza di farvi di nuovo ritorno. E mentre attendeva quel fatidico giorno, il suo mito si era già messo in viaggio e lo aveva preceduto, e nel cuore di quella terra vi era germogliato.
Era il 15 aprile del ’48 quando la “Speranza”, con a bordo l’Eroe e i suoi uomini, levò l’ancora e sciolse le vele al vento per fare rotta verso la stella nascente del Mediterraneo, verso l’Italia.

La donna dietro il Risorgimento italiano.

Ad essere ricordati sui libri di storia sono sempre i grandi statisti e i grandi condottieri, ma molto spesso la storia è fatta di “intrighi” che avvengono dietro le quinte e di cui conosciamo davvero poco, è il caso della Contessa di Castiglione, che ha contribuito alla nascita dell’Italia unita.

Un’anticonformista dietro la macchina da presa: Věra Chytilová

Vera Chytilovà, regista cecoslovacca, ha saputo emergere in un mondo prettamente maschile, distinguendosi per il suo stile surrealista, ricco di ritratti femminili significativi, tagliando i legami con la tradizione e con i costumi imposti dal regime comunista cecoslovacco.

Tamara De Lempicka: la donna fuori dagli schemi che divenne il modello dell’Art Decò

Quando si parla dei “Ruggenti anni venti” non si può non pensare alla frizzante atmosfera post-guerra delle grandi città come New York, Milano e Parigi, che ha reso questo periodo così iconico grazie alle feste del “Grande Gatsby”, al Charleston e al Jazz, al cinema in bianco e nero e all’Art Decò. Il movimento artisticoContinua a leggere “Tamara De Lempicka: la donna fuori dagli schemi che divenne il modello dell’Art Decò”